Comune di Palmiano

A ridosso dell’Appennino marchigiano del comprensorio ascolano, tra le valli dei torrenti Chiaro e Fluvione, affluenti di sinistra del fiume Tronto sorge Palmiano: un piccolo centro collinare di 171 abitanti.

Tutto ciò fa si che sia uno dei paesi meno popolati della provincia ascolana, anche a causa della sua modesta estensione superficiale, di soli 12,54 km². Poche sono le fonti documentali che non permettono una ricostruzione dal punto di vista storico ma, riguardo le origini del nome però si dice che derivi dalla conformazione geologica del territorio sul quale il paese è adagiato infatti, è circondato da rilievi  che ricordano proprio il palmo d’una mano.

Tra gli elementi di interesse citiamo il castello che fu fondato nel XV secolo o sul finire del XIV secolo da una comunità di monaci appartenenti all’ordine benedettino dell’abbazia di Farfa.

Dell’intera opera fortificata è ancora oggi visibile la torre che si eleva, da una base quadrangolare, nella località di Pedara.

Da visitare è la Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo un edificio religioso ricavato all’interno di una torre del paese ed è sede della parrocchia locale, all’interno, nell’aula sacra si possono ammirare resti di pitture ed affreschi.

Il motivo per cui rade sono le memorie storiche del paese, si deve al fatto che nell’anno 1799, durante il periodo del brigantaggio, il borgo fu oggetto di devastazione e subì i danni più gravi che siano ricordati fra le sue vicissitudini fra distruzioni ed incendi ricordiamo l’attacco del castello, il saccheggiamento del paese e l’incenerimento degli archivi comunali che, oggi avrebbero permesso una ricostruzione più fedele della sua storia.

Alcuni punti di interesse segnati sulla mappa come la Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo e il Castello

I prossimi eventi in programma del Comune di Palmiano
2020/2021

Nessun evento trovato!

Scopri i prodotti che rendono grandi i nostri territori

Per maggiori informazioni

palmiano_log